Il nuovo Sistema di Gestione della Sostenibilità 4.0 (SGS 4.0) è uno strumento innovativo ideato e creato per valutare, monitorare, adeguare, correggere, condividere, pianificare, verificare, consigliare e migliorare la sostenibilità ambientale, sociale ed economica delle aziende, delle persone e delle PA sul territorio.
Il sistema classifica le componenti di impatto e rischio territoriale, individuando le migliori soluzioni sito-specifiche, impiegando tecniche di big data analysis come strumento di supporto:

- nella prevenzione dei rischi ambientali (D.Lgs n. 231/01 e smi);
- nella gestione dei piani di monitoraggio ambientale prescritti in fase autorizzativa (D.Lgs n. 152/06 e smi – Testo Unico Ambientale);
- nell’applicazione del principio del “miglioramento continuo” delle prestazioni ambientali di cui alla norma UNI EN ISO14001:2015;
- nell’adeguamento della certificazione UNI EN ISO14001:2004 alla nuova UNI EN ISO14001:2015 entro 36 mesi, pena la revoca;
- nell’applicazione dei requisiti in materia di responsabilità sociale e ambientale introdotti dalla norma IQNet SR10 (2012).
- nel migliorare le relazioni col territorio (cittadini, istituzioni, aziende e imprese);
- nel miglioramento della propria responsabilità sociale e reputazione ambientale;
- nell’adempimento degli obblighi di conformità (autorizzativi/legislativi).

Il sistema impiega algoritmi proprietari (DCGIS©), il codice di calcolo ADMS per la diffusione degli inquinanti in atmosfera, sviluppato dal CERC di Cambridge e fattori di emissione per il calcolo degli impatti validati dalle principali agenzie internazionali che si occupano di impatto e rischio ambientale. In particolare, il sistema prevede l'allestimento di un sistema integrato di trasmissione e acquisizione di dati (protocollo "sensor to cloud"):

- dati di monitoraggio delle risorse ambientali (aria, acqua, suolo);
- dati rilevati da dispositivi (centraline meteo, inquinanti, traffico);
- dati gestionali delle attività svolte sul territorio;
- modelli di previsione e simulazione degli impatti.

Il sistema consente:
- alle Istituzioni (institutions) di dotarsi di strumenti di supporto alle decisioni in ambito pianificatorio e programmatorio, per il miglioramento continuo delle condizioni di sostenibilità del territorio, nel rispetto dei criteri di responsabilità sociale e ambientale di cui alla norma IQNet SR10.
- alle aziende (enterprises) di dotarsi di una piattaforma per (1) l’auto-controllo degli impatti e dei rischi ambientali correlati all’attività aziendale (D.Lgs n. 231/01 e smi) e (2) il miglioramento continuo della social responsibility & environmental reputation, attraverso l’individuazione tempestiva di azioni correttive per la riduzione degli impatti;
- ai cittadini (home) di dotarsi di uno strumento di autocontrollo delle condizioni di sostenibilità del luogo in cui abitano.

 
Il sistema è dotato di un servizio di reporting che consente all'utente di:
essere avvisato di eventuali rischi e impatti ambientali;;
essere consigliato sulle azioni correttive e preventive da attuare rispetto a potenziali impatti e rischi ambientali; 
condividere con gli attori del territorio le strategie di sostenibilità intraprese per il miglioramento delle performances ambientali dell’Azienda.